Company

Chi siamo?

Fondamentalmente degli appassionati di libri (e di nuove tecnologie). Sono stati i libri e gli scrittori a farci incontrare. Uno in particolare, Cesare Pavese, da cui tutto è partito. Una sera a cena ci siamo inventati quello che poi è diventato il metodo TwLetteratura: scegliere un libro, fissare un calendario di lettura, commentare il brano del giorno su Twitter usando un hashtag dedicato. Era il 2012. 

Di lì a poco hanno iniziato a seguirci e a partecipare ai nostri “giochi” in tantissimi. Tra loro, molti insegnanti, che ci hanno fatto notare il potenziale didattico del nostro approccio. Sono nati così i primi progetti per le scuole: studenti e lettori di tutta Italia hanno letto e commentato insieme i grandi classici della letteratura italiana ed europea. Era nata una community. E insieme a lei l’Associazione Culturale Twitteratura.

Nel 2014 abbiamo vinto il bando di Innovazione Culturale di Fondazione Cariplo, che ci ha permesso di trasformare la nostra passione in un vero e proprio lavoro. Volevamo creare uno spazio in cui le persone potessero incontrarsi per leggere insieme, com’era capitato a noi. Così nel 2016 è nata Betwyll, una app pensata appositamente per il social reading e sviluppata sulla base dell’esperienza della nostra community. Con questa nuova soluzione ci siamo fatti conoscere anche all’estero, ideando progetti pilota con scuole e università in Europa e in Nord America. Abbiamo ottenuto svariati premi e riconoscimenti e dal 2018 la qualità pedagogica del nostro metodo è riconosciuta da Education Alliance Finland, il principale ente certificatore di soluzioni tecnologiche per l’educazione al mondo.

Il successo del nostro approccio in ambito didattico è stato tale che il principale editore scolastico in Italia si è interessato a noi. È nata così la collaborazione con Pearson, che ha poi portato alla nascita di una nuova app dedicata espressamente alle scuole italiane: Pearson Social Reading with Betwyll, rilasciata nel 2021.

Parallelamente, siamo riusciti a completare gli sviluppi di Betwyll – fino ad allora ancora in versione beta – e a rilasciare Betwyll 2, la app completamente rinnovata su cui singoli lettori, studenti universitari e team possono leggere e interagire ora. Buon divertimento!

PS: in tanti ci chiedete cosa significa il nome Betwyll. In realtà è un nome di fantasia, che fonde la nostra storia (tw, da TwLetteratura), quello che facciamo (creare una relazione attraverso intrecci di storie e punti di vista, come in un tessuto, il twill) e come lo facciamo (invitando i lettori ad essere protagonisti: Be!)

Founders

Pierluigi Vaccaneo
Paolo Costa
Edoardo Montenegro
Corrado Pizzi

Download Betwyll

Iscriviti alla newsletter

Subscribe

* indicates required

Betwyll utilizzerà le informazioni che fornisci attraverso questo modulo per restare in contatto con te e fornirti aggiornamenti sulle nostre attività. Indicaci come preferisci essere contattato:

Puoi cambiare idea in qualsiasi momento cliccando sul link unsubscribe che trovi al fondo di ogni email che riceverai da noi, oppure contattandoci a info@betwyll.com. Tratteremo le tue informazioni con rispetto. Per maggiori informazioni sulle prassi che adottiamo per la privacy visita il nostro sito. Cliccando sul pulsante che segue, acconsenti a farci processare le tue informazioni in base a questi termini.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing.

Learn more about Mailchimp's privacy practices here.